Marketing turistico: come promuoversi su Ctrip

Federica Cuccoli

LinkedIn
Facebook
Telegram

Con la sua piattaforma user-friendly, ampie partnership e una profonda comprensione del consumatore cinese, Ctrip è diventato uno strumento indispensabile sia per i viaggiatori cinesi che per le realtà turistiche internazionali.

Il marketing turistico cinese si distingue per l’alto livello di digitalizzazione del settore. Le piattaforme digitali e i social media svolgono un ruolo cruciale nel processo decisionale del del turista cinese. Non solo queste applicazioni sono utilizzate per prenotare aerei e alloggi, ma anche per raccogliere informazioni su destinazioni e attività. Infatti, i viaggiatori cinesi sono fortemente influenzati dai consigli online, dalle recensioni degli utenti e dalle tendenze dei social media.

Con una quota di mercato di oltre il 60%, Ctrip è la più grande OTA (Online Travel Agency) della Cina. Piattaforma one-stop-shop, accompagna i turisti in tutta la consumer journey, dalla fase di ispirazione, alla prenotazione di viaggi, dai luoghi di interesse allo shopping. L’applicazione offre un’ampia gamma di servizi tra cui coupon, servizi assicurativi, gestione visti, biglietti per attrazioni e attività del luogo che si intende visitare. 

Ctrip è utilizzata principalmente su mobile ed ha visto i propri utenti attivi mensili (MAU) crescere di anno in anno. 

La maggior parte degli utilizzatori di Ctrip sono hanno reddito elevato, un alto livello di consumo ed abitano principalmente nelle città di prima e seconda fascia. Millennial e Gen Z sono i principali gruppi turistici ad utilizzare la piattaforma.

Con il progressivo ripristino delle politiche di viaggio internazionale, l’interesse per il turismo internazionale è tornato tra i cinesi. I dati di Ctrip mostrano che, fino al terzo trimestre del 2023, la popolarità delle ricerche di biglietti aerei per viaggi internazionali ha raggiunto il 360% rispetto allo stesso periodo del 2022, mentre la popolarità delle ricerche di hotel per viaggi internazionali ha raggiunto quasi il 600% rispetto allo stesso periodo del 2022, rimanendo sostanzialmente invariata rispetto al 2019. 

L’entusiasmo per il turismo internazionale ha ulteriormente stimolato i consumi all’estero, con una crescita del 24% nei primi sei mesi del 2023 di consumo pro capite rispetto al 2019. Ne è stata testimone la crescita della spesa media dei turisti cinesi durante le vacanze del National Day, che ha superato il livello del 2019.

Marketing turistico su Ctrip

Ctrip fornisce anche diverse soluzioni per aumentare la brand awareness delle destinazioni e delle realtà turistiche che possono creare campagne marketing mirate per raggiungere specifici target. 

Enti turistici, destinazioni e attrazioni possono creare la propria brand page, che funge da vetrina in cui pubblicare contenuti e informazioni sul luogo e i prodotti che si vogliono promuovere. Inoltre, le realtà turistiche possono lanciare campagne di advertising.

L’applicazione supporta diversi formati pubblicitari come pop-up adv, banner e full screen adv. Il sistema permette di targettizzare gli utenti tramite molteplici parametri, tra cui la localizzazione e la destinazione che interessa all’utente. A seconda delle ricerche effettuate, dei biglietti acquistati o degli hotel prenotati, l’applicazione promuove per ciascun utente le promozioni in base alle volontà o decisioni del viaggiatore. 

Con il supporto di big data, algoritmi e gestione del traffico di domini privati, Ctrip fornisce ritratti accurati dei gruppi target, garantendo così una distribuzione mirata del traffico, indirizzato accuratamente verso gli inserzionisti e, infine, ottenere transazioni e conversioni.

In questo modo, la piattaforma può garantire la miglior esposizione e traffico targetizzato alla realtà turistica. Inoltre, grazie alla sua presenza sui principali social media cinesi, Ctrip può garantire un range di sponsorizzazione più ampio attraverso Cross Platform Advertising.

È essenziale che i contenuti proposti siano fortemente localizzati affinché risuonino tra il pubblico cinese. Ciò include non solo la traduzione dei contenuti in mandarino, ma anche la comprensione delle sfumature culturali e la personalizzazione dei messaggi per allinearli alle preferenze dei consumatori cinesi.

Ctrip ha creato un vero e proprio ecosistema di contenuti che si integra perfettamente con tutti i servizi offerti dalla piattaforma, creando un collegamento unico tra le esigenze dell’utente e del commerciante come la ricerca di prodotti, ispirazione, sconti, guide, trasporti, traffico esterno, traffico privato.

Il content marketing diviene quindi centrale per ispirare l’utente e attrarre visitatori. L’influencer marketing (o KOL marketing) è una delle strategie più sostenute dalla stessa piattaforma. Numerose destinazioni turistiche collaborano con influencer cinesi per incrementare la propria visibilità sul mercato cinese. Grazie ai live streaming, i KOL aiutano gli utenti a conoscere il territorio, rispondendo a domande e sponsorizzando le attività del luogo.

Nel 2022, il numero di influencer sulle piattaforme di contenuti del Gruppo è aumentato del 47% rispetto all’anno precedente, mentre anche i contenuti generati dagli utenti sono aumentati del 33% rispetto all’anno precedente. Inoltre, il numero medio di contenuti visualizzati per utente ha continuato ad aumentare.

Leggi anche: L’importanza dei Contenuti generati dagli utenti nelle scelte turistiche cinesi

Le novità di Ctrip del 2023

Quest’anno l’applicazione di Trip.com ha presentato una serie di servizi migliorati volti a potenziare l’esperienza dei viaggiatori durante la customer journey.

Per garantire ai propri utenti un’esperienza di prenotazione fluida e senza problemi, Ctrip ha lanciato una serie di classifiche curate e potenziate dall’intelligenza artificiale. Ctrip sta creando un proprio modello di Large Language Model (LLM) orientato ai viaggi: Xiecheng Wendao. Il modello sviluppato da Ctrip offrirà consigli su destinazioni, hotel e visite turistiche, oltre a risultati di ricerca in tempo reale per voli e hotel.

Le classifiche, tra cui “Trip.Trends”, “Trip.Best” e “Trip.Deals”, soddisfano le diverse esigenze e preferenze degli utenti, fornendo informazioni in tempo reale sulle ultime tendenze di viaggio, sui prezzi e su hotel, voli e attrazioni.
 

Trip.Best consente ai viaggiatori di tutto il mondo di selezionare le migliori esperienze che una destinazione offre, inclusi voli, hotel e attrazioni, nonché ristoranti, vita notturna, bar e spettacoli. L’elenco viene curato esaminando vari prodotti di viaggio su Trip.com e assegnando loro un punteggio in base a un algoritmo, con solo l’1% dei migliori prodotti in evidenza.

Trip.Deals è progettato per gli utenti attenti al budget che cercano le migliori offerte su voli, alloggi e destinazioni di viaggio. L’elenco è curato in base a vari fattori, come la cronologia delle variazioni di prezzo e previsioni future, nonché le spese di viaggio attuali.

Trip.Trends tiene traccia degli argomenti e degli eventi di viaggio più popolari su diversi mercati, in base alle ricerche degli utenti nelle varie piattaforme tra cui Trip.com, i principali motori di ricerca online e social media. Questa funzione fornisce agli utenti informazioni aggiornate sulle attività e sugli eventi più interessanti e attuali in tutto il mondo e nelle loro aree locali.

Più attenzione all’impatto ambientale dei viaggi

Quest’anno Ctrip ha annunciato un’innovazione nella sua strategia ESG, presentando gli “Standard degli hotel a basse emissioni di carbonio di Ctrip“. I nuovi parametri utilizzano le bollette del gas e dell’elettricità inviate dagli hotel e le misure a basse emissioni di carbonio presentate dagli hotel come base di calcolo.

Inoltre, Trip.com investirà risorse finanziarie per promuovere ulteriormente gli hotel a basse emissioni di carbonio, contribuendo a raggiungere gli obiettivi di “Picco delle emissioni di carbonio entro il 2030” e gli obiettivi dell’Accordo di Parigi. Gli hotel certificati a basse emissioni riceveranno maggiore visibilità e supporto di traffico, trasformando i benefici delle basse emissioni in vantaggi di prenotazione. Per gli hotel che non ottengono la certificazione, Ctrip fornirà consigli e soluzioni di riduzione delle emissioni, come l’uso di energie rinnovabili e materiali edilizi a basso consumo energetico, delineando chiaramente il percorso per la riduzione delle emissioni.

I dati rilasciati da Ctrip mostrano che il 92% dei voli nazionali e l’86% dei voli internazionali offrono opzioni a basse emissioni di carbonio. Inoltre, negli ultimi dodici mesi, le prenotazioni di auto a noleggio per veicoli a energia nuova sono aumentate di quasi tre volte; oltre il 50% delle prenotazioni di voli per viaggi d’affari da parte di utenti aziendali è costituito da voli a basse emissioni di carbonio; 1.200 hotel si sono uniti al movimento a basse emissioni.

Ctrip continuerà a investire in modo significativo per ampliare la gamma di scenari di consumo e arricchire l’esperienza di consumo, collaborando con partner di cooperazione di diversi tipi e marchi per fornire servizi di viaggio più convenienti e personalizzati per i viaggiatori internazionali, migliorando l’esperienza degli utenti durante il viaggio.

Sei interessato ad espandere il tuo business in Cina? Contattaci per avere più informazioni info@valuechina.net

Value China, azienda specializzata in servizi di consulenza e supporto per aziende interessate al mercato cinese, può spiegarti come fare per attrarre sempre più turisti cinesi.

Scopri i nostri servizi per Ctrip