Hema rivoluziona la vendita al dettaglio di vino in Cina

Federica Cuccoli

Share on linkedin
LinkedIn
Share on facebook
Facebook
Share on twitter
Twitter

Il superstore di Alibaba si apre al settore del vino. Con il lancio di 10 “Hema X18 Wine Cellars” in 10 città, Hema avrà più di 300 negozi a livello nazionale entro il 2023.

Hema vuole creare un nuovo modello di vendita al dettaglio di vino in Cina, che integra online e offline, assicurando una catena di approvvigionamento stabile e a lungo termine. La nuova cantina per vini di Hema coprirà dagli 80 e 150 metri quadrati, per ospitare fino a 1.200 etichette.

Ogni negozio sarà diviso in tre aree principali: vini pregiati globali e cinesi, bevande a bassa gradazione per soddisfare le esigenze di diversi consumatori. Inoltre, in ogni store sarà presente un team di professionisti del vino per accompagnare la clientela nella scelta di vini più adatti alle sue esigenze.

La cantina Hema X18 offrirà appunto una grande varietà di prodotti; dai liquori di fascia alta a offerte esclusive di vini stranieri, dai souvenir alla birra artigianale per rispondere alle richieste di molteplici consumatori.

La vendita di vino in Cina segue i cambiamenti del mercato

Il mercato alcolico cinese è in forte espansione, con l’interesse dei consumatori cinesi per l’industria del vino in particolare che aumenta di giorno in giorno. Le loro abitudini di consumo di alcool stanno gradualmente cambiando. I single e i giovani spingono la domanda quotidiana per “un’ebrezza più leggera“, da godersi nel tempo libero. Inoltre, si è superata l’idea che il consumo di alcool sia prerogativa maschile. Le donne in Cina stanno diventando una componente fondamentale nella consumazione del vino, perché ritenuto un prodotto salutare. È proprio grazie a questo nuovo modo di godersi il vino che sono sorti sul mercato brand di vini a bassa gradazione alcolica.

Vuoi sapere cosa possiamo fare per la tua azienda?
Visita la nostra pagina dei servizi

Con l’aumento della domanda di mercato, anche la nuova vendita di vino in Cina mostra un grande potenziale di crescita. Rispetto al modello tradizionale ed e-commerce di vendite al dettaglio, il nuovo wine retail pone l’accento sul coordinamento dei canali, oltre a prestare maggior attenzione all’esperienza di acquisto dei consumatori di vino. Secondo iiMedia Consulting, la nuova dimensione del mercato della vendita al dettaglio di vino in Cina nel 2020 è stata di circa 116,75 miliardi di yuan e si prevede che raggiungerà i 136,31 miliardi di yuan nel 2021.

Hema X18 Wine Cellars può essere un’opportunità per i brand

L’accesso alla piattaforma ufficiale Hema Wine Cellar favorisce l’esposizione del marchio al di fuori del flagship store, ma ne influenza la stabilità della base di clienti. L’istituzione di una piattaforma professionale di prodotti vinicoli comporta la presenza di personale ad-hoc adibito al controllo della credibilità del marchio.

Per i giovani consumatori, Hema ha un certo peso sulla qualità e la genuinità dei prodotti. Pertanto, il lancio di Hema Wine Cellar potrebbe avere un effetto normativo sull’ingresso dei marchi di vino nei mercati delle città di primo e secondo livello.

Hema X18 Wine Cellars vino in cina

Le caratteristiche della consegna istantanea di Hema e la capacità di controllo della qualità relativamente affidabile di Hema Wine Cellar sono una buona scelta per i consumatori di alta qualità che preferiscono acquistare prodotti più costosi che falsi. Questa mentalità di acquisto si riflette sui commercianti di vino e dovrebbe essere anche una buona opportunità. In termini di fedeltà del prodotto, Hema utilizza la tecnologia per garantire l’autenticità dei prodotti, soprattutto più ricercati ad alto prezzo, facili da contraffare.

Una carta di identità per i vini di qualità

Gli esperti di Hema hanno infatti personalizzato una “carta d’identità” dinamica full-link per 400 vini famosi e costosi, in modo che i consumatori possano acquistare vino autentico con tranquillità. Ciò fornisce anche una nuova soluzione di vendita al dettaglio di vino in Cina per i proprietari di marchi e i dipartimenti di supervisione del mercato per reprimere l’acquisto e la vendita di vino contraffatto.

I marchi nazionali ed esteri possono collaborare direttamente con Hema, tagliando i collegamenti intermedi, rompendo l’asimmetria tra logistica e prezzo e consentendo ai consumatori di acquistare del buon vino a un prezzo più trasparente. Nella classifica dei vini d’importazione, i prezzi delle cantine Hema X18 sono del 15-20% inferiori rispetto a quelli del settore per i vini dello stesso paese. Inoltre, sulla base dei dati sui consumi accumulati da Hema, i marchi possono anche cogliere più accuratamente le dinamiche della domanda di mercato, ottimizzare congiuntamente la struttura delle categorie, accelerare lo sviluppo di nuovi prodotti ed essere più vicini ai consumatori.

I brand di vino e gli importatori possono prestare consapevolmente attenzione a questa nuova linea di vendita al dettaglio, e poi valutare se possono combinarsi con questo nuovo format di business per ottenere la migliore soluzione per la promozione del proprio brand.

Scopri i nostri servizi per il tuo business