Settore Food: cooperazione tra Italia e Cina

Redazione Value China

Share on facebook
Facebook
Share on google
Google+
Share on twitter
Twitter
Share on linkedin
LinkedIn
Share on facebook
Share on google
Share on twitter
Share on linkedin

Da Italiangourmet.it

L’eccellenza del gusto ha un nuovo punto di incontro tra Italia e Cina: la provincia di Brescia. È proprio la provincia lombarda ad essere protagonista dell’avvio del programma di cooperazione denominato “Italia–Cina 2020: I Mestieri del Gusto sulla Via della Seta. Speciale High Quality Italy & High Quality China” presentato il 24 giugno dai tre partner del progetto: CAST AlimentiItaly-China Link e CCPIT.

Risultati immagini per cast alimenti
Fondatore dell’Accademia Maestri Pasticceri Italiani e co-fondatore di CAST Alimenti, Iginio Massari
Credits: Castalimenti.it

Orientato esclusivamente su food di alta qualità, il programma si inserisce in un mercato fatto di scambi commerciali tra Italia e Cina in costante crescita. Nel 2018 le esportazioni di prodotti agroalimentari made in Italy in Cina hanno raggiunto i 439 milioni di euro (+254% in dieci anni), mentre la Cina ha esportato in Italia prodotti agroalimentari per 594 milioni.

Risultati immagini per vittorio santoro cast alimenti
Presidente e Direttore CAST Alimenti, Vittorio Santoro
Credits: Castalimenti.it

Il progetto per la cooperazione tra Italia e Cina nel food

Tra i principali obiettivi, vi è la volontà condivisa di rafforzare la reciproca influenza internazionale e di assistere al meglio i propri partner. Sarà proprio il food a dare impulso alla cooperazione tra Italia e Cina: dalle scuole di cucina cinesi di alto livello alle associazioni di chef star in Cina, dai professionisti e studenti alle reti e consorzi, passando attraverso le competenze delle imprese italiane e cinesi.

Nella cultura del food di qualità, mediatore culturale per eccellenza, passeranno le attività di internazionalizzazione, promozione e corretta comunicazione cross culturale in Cina e in Italia.

Risultati immagini per cast alimenti
Fonte: Castalimenti.it

Nell’accordo ha particolare rilevanza la promozione in Cina della dieta mediterranea, degli ingredienti originali Made in Italy, il food safety, food security e la cucina italiana in Cina. Non solo: ci si prefigge di promuovere la cultura e il marketing territoriale dei luoghi dell’eccellenza agroalimentare e culinaria cinese in Italia.

POTREBBE INTERESSARTI ANCHE: Esportare alimenti in Cina: quali elementi considerare?

Per farlo vengono realizzati corsi di alta formazione di cucina cinese in Italia e in Europa, per contribuire a far conoscere in modo corretto e completo, l’eccellenza cinese, con il supporto ufficiale del Governo e istituzioni cinesi.

L’evento si è tenuto in CAST Alimenti alla presenza del Console Generale Song Xuefeng, del Console Commerciale Li Shaofeng, di Xu Jiang, presidente della Bank of China (filiale di Milano) e presidente di AICI (Associazione Imprese Cinesi in Italia) e di Luijie Yao, vice rappresentante generale in Italia di CCPIT (China Council for the Promotion of International Trade).

Assieme a loro, a dimostrazione del grande interesse verso investimenti in Italia e a Brescia in particolare, i vertici o i dirigenti delle più importanti società multinazionali cinesi: Bank of China, Banca ICBC, China Construction Bank, Huawei, ZTE, China Telecom, Genertec, Secco, Bright Food, China Investment, Istituto Confucio, Micromedia, Dentons, Rifa, CITS (China International Travel Service), ITAWAY.

Fonte: Italiangourmet.it

Sei interessato ad espandere il tuo business in Cina? Contattaci per avere più informazioni info@valuechina.net

Value China, società esperta nello sviluppo di soluzioni digitali e consulenza per il mercato cinese, è primo partner ufficiale di ByteDance e Tencent in Italia.