500525996

Wechat, dal traffico online al “traffico offline”

La nuova strategia dei centri commerciali

Negli ultimi anni, le piattaforme di online shopping come Tmall e JD.com hanno attirato un gran numero di consumatori sui propri canali, distogliendoli dall’effettuare acquisti presso i classici centri commerciali.

Date le circostanze, una quantità sempre maggiore di rivenditori e marchi ha iniziato a far fronte a questo fenomeno, sfruttando le nuove opportunità offerte dal settore tecnologico.

Si nota, dunque, una certa resistenza alle nuove dinamiche apportate dalle piattaforme di online shopping. In particolare, chi resiste di più sono i centri commerciali, i quali stanno sviluppando grandi capacità nell’utilizzo delle ultime innovazioni digitali e tecnologiche.

La tecnologia al servizio dei centri commerciali

In effetti, può sembrare alquanto contraddittorio assistere ad un centro commerciale che sviluppa le proprie attività di vendita attraverso dei canali e-commerce, soprattutto considerato l’affollamento che caratterizza il settore delle piattaforme e-commerce ed online shopping.

Considerando, però, il fatto che ormai la maggior parte dei consumatori confronta i prezzi online prima di recarsi presso un centro commerciale, è una modalità cui i centri commerciali non possono sottrarsi.

Florentia Village, outlet di lusso di proprietà del gigante retail italiano RDM Group, con sei sedi in Cina, sta portando avanti passi importanti nel campo dell’innovazione digitale.

L’obiettivo specifico di questa innovazione consiste nel tentativo di convertire il traffico online dei consumatori in “traffico offline, ovvero portando i consumatori ad effettuare acquisti all’interno dei centri commerciali.

Wechat mini – program

Sette mesi dopo aver lanciato la propria piattaforma e-commerce nel Febbraio 2018, l’outlet Florentia Village ha inaugurato il proprio mini – programma Wechat, in modo da aumentare l’interconnessione tra i negozi outlet e i canali di online shopping.

Questo mini – programma Wechat è impostato con una lista completa di ogni singolo outlet, e per ogni outlet vengono fornite informazioni su vendite del negozio, eventi, mappe interattive e un programma di membership.

Molto interessante il programma legato ai premi: ogni volta che un utente consulta il mini – programma Wechat può guadagnare punti, da convertire poi in premi.

Inoltre, gli utenti di questo mini – programma Wechat hanno l’opportunità di acquistare carte regalo, da condividere poi con gli amici sulla piattaforma Wechat.

Gli effetti del mini – programma Wechat

Stando a quanto riportato da Florentia Village, i risultati generati dal mini – programma Wechat sono impressionanti.

In soli tre mesi, la nuova piattaforma Wechat lanciata dall’outlet ha attratto più di 1 milione di views sulla pagina e circa 100000 Like.

In particolare, la strategia per trasformare il traffico online in “traffico offline” funziona: nel primo mese dal lancio del mini – programma Wechat, le visite online sono arrivate a quota 240000 e quasi il 20% degli utenti online si è recato presso gli store.

La nuova disposizione dei centri commerciali

Sulla scia del successo dei mini – programmi Wechat, i centri commerciali stanno anche ridisegnando la struttura della propria offerta.

Prendendo ancora ad esempio Florentia Village, da notare come gli outlet stiano disponendo eventi offline particolari, con il fine di portare gli utenti online a far visita agli store.

Un evento che ha riscosso particolare successo è stato il “Salute Coach 75 years of heritage“. Questo evento, ospitato dall’outlet l’anno scorso, ha avuto nell’esperienza di Coach+ il punto focale: è stato organizzato un seminario riguardo la storia del prodotto, un laboratorio artigianale di pelletteria, offerte regalo VIP, esperienze di cucina italiana e degustazioni.

E’ evidente, dunque, quanto la disposizione di mini – programmi Wechat sia ormai un fattore imprescindibile per le aziende che puntano a incrementare la propria brand awareness in Cina.

Value China, azienda specializzata nel creare un “ponte” tra le aziende italiane e il paese del Dragone, è a disposizione di chiunque voglia conoscere i segreti per avere maggiore impatto sul complesso mercato cinese.

Se sei interessato e vuoi conoscere più a fondo l’argomento, puoi dare un’occhiata ai link sottostanti.

Comments are closed.